Porte in vetro

Il vetro è sicuramente uno dei materiali che viene più utilizzato per dare un’ impronta originale all’arredo.

Le attuali tendenze dell’interior design sono incentrate su stili sempre più puliti, che permettono di  dividere gli ambienti attraverso sistemi scorrevoli in vetro stratificato di sicurezza, rendendo il risultato da trasparente a coprente con l’intento di creare uno stile minimale , dove tutti gli elementi sono in armonia tra loro e valorizzano  gli ambienti della casa.

Le porte in vetro offrono diverse possibilità di design e caratterizzano gli spazi abitativi apportando luminosità e giochi di colore. Con le diverse tipologie di vetri e decori che #Legnocasa propone,  si possono ottenere facilmente  porte dal design che incontrano  il gusto moderno fondendo gli stili a favore di  un’unicità dell’ambiente unica .

Tradizionali o scorrevoli, sono perfette per dare luce, trasparenza, brillantezza, e eleganza ai vostri ambienti, dando il risultato di  riacquistare una nuova luce grazie alla dinamicità propria del materiale Vetro .

Dagli uffici moderni, allo stile americano, alle splendide ville di lusso, oggi l’elemento vetro è sdoganato e si ritrova spesso e volentieri accostato dall’ Industrial vintage al classico e moderno.

Il nostro team #Legnocasa può aiutarvi a  fare dei vostri desideri realtà, analizzando le esigenze sullo stile finale desiderato.

Le porte in vetro sono dunque altamente sicure ed estremamente arredanti, e possono rendere unico e confortevole qualunque ambiente di vita!

La scelta delle finestre, alcuni punti da ricordare:

  1. Materiali

Più l’infisso è grande, maggiori sono le sollecitazioni a cui deve resistere, pensiamo alla spinta del vento o agli stress meccanici dell’apertura; la scelta del materiale è molto importante ed è sempre consigliabile farsi affiancare da aziende esperte che vi seguano per l’intero processo: progettazione, scelta dei materiali idonei, produzione del manufatto e installazione certificata.

 

  1. Isolamento

I moderni standard abitativi richiedono infissi dal buon isolamento sia termico che acustico.  Va scelto quindi un modello che abbia un sistema di tenuta particolarmente efficace con vetri e serramenti di ultima generazione.

  1. Vetri

I vetri, come tutti sanno, non sono più un singolo strato di vetro, ma un pacchetto complesso, chiamato vetrocamera. E’ composto da più strati di vetro, ognuno con una funzione, distanziati di alcuni millimetri per creare camere isolanti riempite di gas inerti che sfruttano il regime laminare per migliorare le prestazioni.
I vetri stessi possono essere basso-emissivi (cioè trattengono il calore interno dei locali impedendo la dispersione verso l’esterno) riflettenti al contrario (impediscono al calore eccessivo di entrare), di sicurezza, accoppiati o temperati (obbligatori per legge ad esempio per le finestre delle scuole), o ancora blindati, fonoassorbenti e così via.

  1. Sistemi di apertura

Accanto al tradizionale sistema di apertura “a battente” la moderna ferramenta ci permette di avere infissi con ante scorrevoli, alzante scorrevoli, a libro, a bilico orizzontale o verticale, a vasistas o basculanti.

 

COMFORT DOMESTICO- TEMPERATURA IN CASA

Una casa calda e ben protetta dal freddo si rivela determinante per la qualità della vita e il nostro comfort, se da un lato i fattori che devono essere tenuti in considerazione per ottenere questo risultato sono molteplici, dall’altro la qualità e la tipologia dei serramenti risulta in ogni caso determinante.

Come verificare l’isolamento dei serramenti in casa

Gli esperti affermano che, in un normale edificio, una percentuale compresa fra il 10% e il 20% del totale dell’energia dispersa per trasmissione è da attribuirsi ai serramenti. Si tratta di una quantità notevole di energia, ossia di calore, che semplicemente fuoriesce dalla nostra casa attraverso gli spifferi, lasciando il posto all’aria fredda in inverno e all’aria calda in estate.

Per verificare se i serramenti della nostra casa sono efficienti può essere utile procedere con un semplice esperimento. Dopo esserci muniti di un rilevatore termico, prima misuriamo la temperatura media della stanza, poi lo avviciniamo ai serramenti: le variazioni cromatiche sul dispositivo ci indicheranno visivamente la presenza di aria fredda proveniente dall’esterno, mentre il valore numerico presente sul display indicherà la temperatura in quel punto.

Se i serramenti sono usurati dal tempo o sono semplicemente di cattiva qualità, i valori della temperatura in prossimità della finestra saranno sensibilmente diversi rispetto alla temperatura monitorata nel resto della stanza: risulterà in questo caso evidente la necessità di provvedere prima di tutto alla sostituzione dei serramenti.

Scegliere serramenti

La presenza delle infiltrazioni d’aria attraverso i serramenti è stata da sempre considerata un fattore critico: “eliminare” o quanto meno ridurre l’impatto di queste inefficienze è la conseguenza oggigiorno più diffusa. Questa tendenza si è affermata a partire dalla crisi petrolifera degli anni Settanta del Novecento e ha contribuito a sollevare la problematica del risparmio energetico, resa più che mai attuale dai recenti studi sull’inquinamento e sui mutamenti climatici.

Sul mercato, sono disponibili tre principali tipologie di infissi:

  • infissi in legno
  • infissi in alluminio
  • infissi in pvc

 

Sia che si tratti di infissi in legno, in pvc o in alluminio, importante è non sottovalutare la qualità del prodotto e l’affidabilità dell’azienda. Farsi consigliare da un professionista del settore che sappia orientarti verso la giusta scelta è infatti fondamentale per non pentirsi in futuro. Per avere delle cifre precise occorre una valutazione attenta e mirata che solo dei buoni professionisti possono aiutarti a fare. #legnocasa ti saprà aiutare e consigliare la migliore delle soluzioni secondo la tua esigenza.

Efficienza energetica
È di primaria importanza accertarsi che i nuovi infissi siano conformi alle prescrizioni di legge e certificati secondo le norme UNI a garanzia di:

  • isolamento a tenuta all’aria;
  • tenuta alle infiltrazioni d’acqua;
  • resistenza alle sollecitazioni del vento;
  • isolamento termico.

 

Gli infissi devono proteggere la casa dagli agenti atmosferici e garantire un buon isolamento termico in modo da contenere i costi di riscaldamento e di condizionamento. Un buon infisso deve avere almeno due guarnizioni (una sull’anta e l’altra sul telaio fisso) e possedere un coefficiente di trasmittanza termica (Uw) pari a 2,0 [W/mq K] per poter essere utilizzato in tutte le zone climatiche.

L’importanza della posa in opera e della certificazione energetica

Per raggiungere le prestazioni sopra descritte, la posa in opera del serramento gioca un ruolo fondamentale ed in particolare è necessario studiare accuratamente la porzione di interfaccia “vano murario-serramento”: ossia la porzione di collegamento tra il telaio perimetrale del serramento e il vano finestra. Una posa in opera fatta a regola d’arte garantisce effettivi livelli di isolamento termico, impedisce che si verifichino fenomeni di condensa lungo il bordo e massimizza la resa delle singole componenti della finestra.

La certificazione energetica delle prestazioni termiche dei serramenti forniti e installati, rilasciata dal produttore, ha inoltre un ruolo fondamentale al fine di poter accedere ai benefici fiscali previsti dalla Legge.

 

COME AUMENTARE IL VALORE DELL’IMMOBILE

Gli interventi di ristrutturazione edilizia, di riqualificazione energetica e sugli impianti e le tecnologie sono gli strumenti più efficaci per valorizzare un investimento immobiliare. Aumentando il valore è possibile realizzare un buon profitto nell’immediato o semplicemente valorizzare il capitale immobiliare,che sia una proprietà storica,privata, o di alto interesse architettonico.

Un modo intelligente per realizzare un restyling adeguato senza investimenti troppo onerosi è proprio quello di investire nelle opere di manutenzione, riparazione, rinnovamento e sostituzione di infissi e serramenti caratterizzati da alte prestazioni in termini di taglio termo-acustico.

I VANTAGGI DELLA SOSTITUZIONE DI INFISSI E SERRAMENTI

Ci sono diversi elementi in cui la sostituzione di porte e finestre può valorizzare una proprietà immobiliare:

  • Incrementano il valore della proprietà – Installare nuove porte e finestre in un immobile aumenterà indubbiamente il valore della proprietà. Dotare l’immobile di infissi con doppi vetri e serramenti di alta qualità costituisce un fattore di aumento del valore dell’immobile.
  • Aumentano la classe energetica – La sostituzione degli infissi garantisce una maggiore efficienza energetica dell’immobile che può acquistare posizioni nella graduatoria energetica delle abitazioni. Cambiare finestre e serramenti significa rendere più performante la casa dal punto di vista dell’isolamento e dell’ efficienza degli impianti energetici:  il risultato è un valore aggiunto per il venditore, con un immobile più appetibile sul mercato.
  • Migliorano l’aspetto – Un altro particolare da non sottovalutare di una proprietà è l’aspetto esteriore. Ambienti trascurati e datati fanno indubbiamente scendere il prezzo dell’immobile.
  • Facilitano la manutenzione – Sono tanti gli interventi di riparazione, rinnovamento e manutenzione degli edifici, necessari a mantenere in efficienza gli impianti e le finiture. La sostituzione di porte e finestre con infissi più tecnologici, moderni e performanti garantisce sicuramente una più agevole ed economica manutenzione programmata in confronto a quella degli infissi tradizionali.

QUALI INTERVENTI REALIZZARE

Per aumentare il valore del vostro immobile partendo dalla sostituzione dei serramenti, affidatevi alla consulenza di #Legnocasatorino , i nostri esperti in materia di progettazione sono a vostra disposizione per seguirvi in ogni vostra esigenza ed indirizzarvi nella scelta degli interventi da realizzare e delle migliori soluzioni disponibili, seguendovi dalla pianificazione allo sviluppo, all’assistenza  post vendita.

 

LE PORTE SALVASPAZIO

Le porte salvaspazio sono una soluzione efficace per recuperare spazio prezioso in una casa piccola oppure sfruttarli al meglio in una casa grande ,

Recuperare spazio significa  progettare accuratamente l’ambiente con soluzioni intelligenti in grado di ridurre tutti gli ingombri non necessari e recuperare ogni centimetro disponibile.

Per risolvere questa esigenza l’ideale è optare per  porte salvaspazio per interni come le porte pieghevoli a libro .

Ma scopriamo quali sono le caratteristiche e i vantaggi delle migliori soluzioni per la scelta delle porte interne salvaspazio:

Porte Interne Scorrevoli

Grazie alla possibilità di annullare completamente il raggio di apertura e chiusura, le porte scorrevoli rappresentano una soluzione estremamente efficace per recuperare l’ingombro creato dall’anta della porta in casa.

Richiedono, però, la realizzazione di un controtelaio per nascondere l’anta scorrevole – che scompare così nello spessore della parete – o di binari di scorrimento che consentono all’anta di scorrere parallela al muro.

I vantaggi delle porte scorrevoli

  • Nessun ingombro in apertura e chiusura;
  • Spazi più facilmente transitabili (ambienti più aperti e collegati);
  • Offrono maggiori possibilità di arredare negli spazi più piccoli.

Porte A Libro Per Interni

Le porte pieghevoli a libro, sono una soluzione salvaspazio alternativa alle porte scorrevoli, decisiva in quelle situazioni in cui non si possano montare binari per porte scorrevoli esterno muro oppure cassonetti per le porte scorrevoli interno muro o a scomparsa  (come nel caso di armadi e ripostigli interni). Grazie a un taglio sul pannello, l’anta si ripiega su se stessa consentendo una notevole riduzione dell’ingombro rispetto alle ante a battente.

I vantaggi delle porte a libro

  • Consistente riduzione dell’ingombro dell’anta;
  • Adattabili ad ogni tipo di spazio ed esigenza, in particolare negli spazi ridotti come disimpegni e rispostigli;
  • Facili da installare.

Gli svantaggi delle porte a libro

  • Più difficili da pulire.

Per la scelta delle migliori soluzioni di arredo salvaspazio, a Borgaro – Torino lo Showroom #Legnocasa offre una consulenza qualificata su una vasta gamma di prodotti dei migliori marchi Made in Italy, installazioni di qualità, e un SERVIZIO DI ASSISTENZA POST-VENDITA che assicura qualità e professionalità nella fornitura di serramenti interni ed esterni da oltre 40 anni !

 

PORTE E FINESTRE NEL DESIGN DEGLI INTERNI

Per arredare con cura la propria casa è indispensabile abbinare in modo corretto porte e finestre . Non basta affidarsi solamente alla ricercatezza del design e all’originalità dei dettagli dei serramenti di qualità, ma vanno fatte le giuste considerazioni a livello di stile, riflettendo sull’equilibrio complessivo dell’ambiente in cui vanno inserite. Solo in questo modo la sostituzione di porte e finestre può diventare una buona occasione per rinnovare il look della casa senza rivoluzionare l’arredamento.

Ecco qualche consiglio utile:

Porte e finestre sono uno degli elementi più importanti dell’interior design. Il motivo è molto semplice: in maniera decisiva a definire il design della casa creando continuità con l’arredamento, integrandolo o esaltandolo.

È altrettanto vero però che, a loro volta, ne sono influenzati: per mantenere una coerenza visiva e di stile, porte, finestre e vetrate devono armonizzarsi all’arredamento per funzionare. Lo stile dei serramenti dovrebbe riflettere quello dominante all’interno della casa, ma naturalmente le soluzioni di design e le combinazioni di materiali, forme e colori sono così ampie che trovare le combinazioni giuste è davvero molto facile soprattutto con il consiglio giusto!

Il punto di partenza è la progettualità: per la scelta di porte e finestre è necessario individuare un criterio o un filo conduttore che colleghi, in un motivo o uno stile comune, porte e finestre ai rivestimenti e agli arredi interni. A seconda dello stile della casa, tutto deve essere armonizzato: a partire dalle finiture dei mobili al battiscopa alle cornici di porte e finestre.

COME ABBINARE PORTE E PAVIMENTO NEL MODO GIUSTO

Il primo passo per iniziare ad arredare casa partendo proprio da porte e finestre è quello di abbinarli con i pavimenti. Materiali, forme, motivi, geometrie e colori coordinati sono gli elementi su cui lavorare per  arredare con personalità l’interno della casa.

La soluzione è semplice!

Elementi coordinati per dare omogeneità o giochi di contrasto per uscire dagli schemi e creare dinamismo.

COLORE PORTE E FINESTRE E ILLUMINAZIONE

La scelta delle porte interne e degli infissi è decisiva per il design degli interni. Una tinta ben selezionata permette di alleggerire l’impatto visivo di altri elementi d’arredo o, al contrario, può diventare l’elemento in grado di determinare uno stacco visivo con l’aggiunta di tinte vivaci.

 

 

In ogni caso resta l’esigenza di mantenere un bilanciamento cromatico, una corrispondenza in grado di fissare un equilibrio armonico.

La scelta di porta e finestre nel design degli interni, quindi, non sempre è facile e quasi mai scontata. Per individuare le combinazioni migliori per la vostra casa e scegliere quella che identifica meglio il vostro stile, affidatevi alla consulenza d #Legnocasa , sapremo supportarvi e consigliarvi verso la scelta giusta!